Come possiamo fare per prenderci cura di noi stessi? Ricevere un massaggio è un modo incredibilmente efficace per prenderci cura di noi stessi e per allungarci la vita.

Tutti siamo quotidianamente sovrastati da impegni e da problemi e spesso ci sentiamo privi di energia, in preda all’ansia e all’affaticamento fisico. 

 

IL MASSAGGIO AYURVEDICO AIUTA A RILASSARE IL CORPO E LA MENTE.

L’unzione del corpo (Snehana) e il massaggio (Abhyanga) sono usati da tempo immemorabile in India per incrementare forza, mobilità, flessibilità e memoria, così come per migliorare la vista ed il funzionamento degli organi interni. Ancora può favorire il sonno, aumentare la resistenza del sistema immunitario, rigenerare i tessuti, sbloccare l’energia vitale, ridurre l’accumulo di sostanze nocive nel nostro corpo.

Inoltre con la pratica regolare del massaggio migliorano la capacità di concentrazione, l’intelligenza, la fiducia in se stessi, l’autostima e promuovono la longevità.

In India il massaggio con oli è la tecnica più usata e il grande contributo dell’India al lavoro sul corpo è dato soprattutto dall’utilizzo degli oli medicati.

La scelta dell’olio avviene in base alla costituzione della persona e alla condizione di salute del momento, seguendo il principio della Prakriti (natura o costituzione psicofisica) e della Vikriti (squilibrio).

La scelta è legata quindi alla capacità di accrescere o diminuire uno o più dosha.

L’olio può avere proprietà riscaldanti e anche proprietà rinfrescanti. Gli oli riscaldanti saranno quindi indicati per armonizzare, pacificare, Vata e Kapha, mentre gli oli raffreddanti saranno ottimi per Pitta.

Si può consigliare l’uso dei seguenti oli:

Per Vata: olio di sesamo

Per Pitta: olio di noce di cocco e di semi di girasole

Per Kapha: olio di senape, di oliva, di mandorle e di semi di albicocca

tratto da www.ayurvedaitalia.it